Archivi tag: vizio

Volersi male

Vorrei parlare un po’ di salute.

Purtroppo quando vedo qualcuno che fuma penso subito che sia una persona ignorante.
So benissimo che non è così, ma mi succede ogni volta che vedo un estraneo con una sigaretta accesa.
Scrivendo questo mi rendo perfettamente conto che l’ignorante sono io…

Io non fumo, ma qualche volta da giovane qualche sigaretta l’ho bruciata anche io, e tutt’ora ne fumo una ogni tre mesi circa.

Quando mi accesi la prima sigaretta avevo sedici anni, ed era una Merit alla menta;
mi ricordo perfettamente il pacchetto: bianco con il simbolo Merit colorato in varie tonalità di verde.
Insieme a me c’erano anche dei miei amici, coetanei, che come me per la prima volta si avvicinavano al fumo.
In seguito abbiamo fumato ancora in varie occasioni, come di solito si fa da giovani: feste, mangiate, nottate, sbronze, discoteche…
Alcuni dei miei amici sono rimasti “soggiogati” dalla nicotina, e tutt’ora hanno il maledetto vizio del fumo.

Come ho scritto prima ogni tanto fumo anche io, ma molto di rado e solo se ho mangiato tanto o se sono ubriaco.
Fumo così di raramente che quando lo faccio un po’ mi gira la testa.

Io non so com’è avere il vizio del fumo, non riesco a concepirlo e non so se mai ci riuscirò.
Però quando fumo, effettivamente c’è quel senso di “rilassamento”, “appagamento”, non saprei bene come descriverlo.

Non riesco a capire come la gente possa fumare nonostante sappia benissimo che gli fa molto male…

Quello che davvero non comprendo però, sono le persone in sovrappeso che fumano;
come puoi essere così autolesionista?
Non solo hai problemi cardiaci, ma ci aggiungi anche quelli respiratori.
Capisco che non è facile, ma possibile che non hanno minimo di forza di volontà per fare UNA di queste tre cose?
– Attività
– Dieta equilibrata
– Smettere di fumare

Purtroppo ho un collega con evidenti problemi di “stazza” e con il vizio del fumo, tanto fumo…
E’ riuscito comunque a perdere trenta chili, ma il suo aspetto fisico, non è ancora dei migliori.
Tra l’altro ha avuto anche dei leggeri problemi cardiaci.

So benissimo che dall’alto del mio “non vizio” è facile giudicare, ma è questo quello che penso, cioè che molte persone non riescono a fare il minimo sforzo per avere una vita salutare.

Bisogno di dormire

Una delle mie passioni sono i videogiochi.
Non so quanti di voi abbiano questo stesso interesse o comunque ogni tanto si ritrovino a “perdere tempo” in questo modo.
Il mio problema principale si chiama DOTA, un videogioco per PC abbastanza impegnativo.

Dov’è il problema?
Vado a letto tardi…

Dopo il lavoro vado in palestra o mi trattengo fuori casa per altri impegni, quindi riesco a “svagarmi” al PC solo la sera dalle 22 circa.
Il problema grosso è che non riesco a smettere anche quando arriva mezzanotte, nonostante sappia che la mattina ho grosse difficoltà ad alzarmi e passo il resto della giornata come uno zombie…

Eppure ho quasi 30’anni, dovrebbe essere semplice arrivare a capire che ad un certo punto è ora di spegnere e mettersi sotto le coperte.
Invece NO, vorrei sempre farmi un’ultima partita, con la conseguenza che la maggior parte delle volte vado a letto all’una e mezza circa.

Ogni mattina mi ripeto: “stasera a letto presto, assolutamente, sono stato proprio un coglione a rimanere sveglio fino a quell’ora”.
E puntualmente la sera rimango a giocare fino a tardi…

Il problema è anche quello di non riuscire a prendere sonno subito, dato che mi serve almeno mezz’ora prima di addormentarmi, questo perché il cervello è ancora “eccitato” dal gioco, ed ha bisogno di “rilassarsi” per riuscire a “spegnersi”.

Per voi potrebbe sembrare una stronzata, e giustamente dirmi che sono un “bambino troppo cresciuto”; forse è così, ma per me questo è un vizio.

Posso farvi una domanda?
Voi avete qualche vizio di cui non riuscite a liberarvi?
Fumo, cibo, alcohol, altro?

Prendo in prestito le definizioni di vizio dal vocabolario Treccani:

  • Abitudine profondamente radicata che determina nell’individuo un desiderio quasi morboso di cosa che è o può essere nociva.
  • Abitudine non buona, difetto fastidioso ma non grave.

A quale definizione può essere abbinato il mio vizio?
Io credo la seconda, dato che non lo considero, grave.

Cosa può però comportare a livello fisico?
Stanchezza, rincoglionimento, nervosismo, stress.
Per quanto riguarda la vista, per ora non ho mai avuto alcun tipo di problema, nonostante siano almeno una decina d’anni che vada a letto tardi per colpa dei videogiochi.

Forse cerco solo di convincermi che non è poi così grave…